DALLE AGIFAR PROVINCIALI UN GRIDO D'ALLARME

| Autore: | Commenti: 0

Riceviamo e pubblichiamo quanto ricevuto da Agifar di Frosinone. Pur non condividendone il contenuto, diamo il giusto spazio convinti che è necessario informare correttamente.

Il Presidente,
Ettore Lembo

DALLE AGIFAR PROVINCIALI UN GRIDO D'ALLARME:1 NO ALL'ABOLIZIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER GLI UNDER 40. NO "SENZA SE E SENZA MA" A CORRETTIVI PENALIZZANTI PER I GIOVANI FARMACISTI.

Pressati dalla base delle nostre associazioni, a seguito degli sviluppi paventati dal disegno di legge integrativo al dl liberalizzazioni e dalle relative prese di posizione della Federazione nazionale e di altre componenti della categoria, riteniamo opportuno precisare e ribadire le nostre preoccupazioni e le nostre richieste al decisore politico. Ferma restando la fiducia e l'adesione massima alle iniziative della Federazione nazionale (Fenagifar) e del Presidente Di Stefano riteniamo opportuno in questa fase ribadire con forza alcuni punti per noi irrinunciabili: Tutti sono scontenti del risultato del dl liberalizzazioni carico di contraddizioni ed incongruenze, tuttavia riteniamo che questo non sia il momento per riaprire una riflessione generale e complessiva che rimetta in discussione tutto il decreto, i suoi tanti e differenti commi e gli equilibri difficilissimi che si sono trovati fra tante esigenze contrapposte. Anche volendolo non sarebbe possibile e praticabile. Ferme restando quindi le rivendicazioni di sempre su meritocrazia, ruolo professionale del farmacista e sostenibilita' del sistema, oggi, a poco piu' di un mese dalla pubblicazione dei bandi, e' assolutamente prioritario concentrarsi su cio' che realmente puo' incidere sul futuro lavorativo dei giovani farmacisti che le Agifar e la Fenagifar rappresentano: Dei quattro aspetti su cui interviene la proposta di disegno di legge integrativo del Governo ( che ha ancora un lungo iter tutto da approvare e che per ora, per quanto autorevole, e' solo una proposta rispetto alla legge vigente) la norma piu' dirompente per i giovani sarebbe l'eliminazione della soglia dei 40 anni relativamente alla possibilita' di associarsi nel concorso straordinario per titoli. La norma oggi in vigore, e' l'unico vero e concreto provvedimento a favore dei giovani che va difesa e tutelata con tutte le forze e con ogni mezzo a disposizione delle nostre associazioni. La norma e' perfettamente legittima e costituzionale e non viola nessuna direttiva comunitaria, in quanto, come la stessa direttiva in materia afferma, rientra nella fattispecie di legittima e discrezionale politica del lavoro che non ricade nel campo di discriminazione per eta'. E' questo che vogliamo che il nostro Presidente chieda con forza alle massime autorita' politiche qualora , come speriamo,riesca ad essere ricevuto e far sentire la sua voce. Vogliamo che lui e tutta la Fenagifar in questa fase si concentrino su questa battaglia esiziale, senza disperdere energie e concentrazione su altri temi oggi non piu' all'ordine del giorno e sicuramente meno importanti e decisivi per una generazione intera di giovani farmacisti che deve in tutti i modi difendere questa possibilita' che rappresenta e rappresentera' l'unica e irripetibile occasione in tutta la carriera lavorativa per accedere alla titolarita' di una farmacia. Non facciamoci rubare il nostro futuro!! Facciamoci sentire, e largo ai giovani!!

Agifar Frosinone, Agifar Salerno, Agifar Napoli, Agifar Messina, Agifar Caserta

Stampa:

Condividi:
Discussione aperta

Commenta la notizia:

Seguici su...
Anche le formiche si incazzano
Sponsor
Scrivi al MSFI
Primo Piano
Ultimi Commenti

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Archivio articoli
Tutti gli articoli

Lavori in corso!

Saremo presto anche qui!

×

Iscriviti alla newsletter

Inserisci l'indirizzo email


×

Scrivi al movimento


×

Grazie

×

Informativa sui dati personali

×

Benvenuto, :

Gestisci il tuo utente




×

Login

Inserisci le credenziali di accesso


×

Registrazione

Benvenuto, da ora è un utente registrato al sito M.S.F.I. quindi può leggere molti più contenuti e può partecipare ad alcune discussioni. Ma prima si ricordi di visionare la sua mail per convalidare la registrazione.

×

Newsletter

×

Login

×