La farmacia è un "controllore della salute" al servizio del paziente

| Autore: | Commenti: 0

Prima che un"controllore di spesa", la farmacia è un"controllore della salute"al servizio del paziente.

Diabete,"striscette"in farmacie private: malati contenti e 24 milioni risparmiati. Il primo bilancio di Federfarma dopo sei mesi di sperimentazione della distribuzione diretta.

Sei mesi di sperimentazione e ora c’è il primo bilancio sulla distribuzione diretta nelle farmacie private delle"striscette"per i diabetici."L’aspetto economico è senza dubbio positivo con un risparmio di 24 milioni di euro, 4 al mese - diceFranco Caprino, presidente di Federfarma Lazio - e siamo soddisfatti anche per poter dare un servizio in più ai malati. Questa è la nostra risposta al deficit sanitario e per una sanità sempre più vicina i cittadini".

"Meglio in farmacia perché c’è meno burocrazia- diceStefania Ciamei, presidente della Fand, sezione di Roma, associazione italiana diabetici -.Abbiamo cercato di ottenere proprio questo da tanto tempo e ora siamo soddisfatti".

Le striscette servono per la misurazione quotidiana della glicemia e quindi per il dosaggio dell’insulina. In farmacia ora si possono avere il reflettometro (lo strumento per la misurazione), le striscette e l’insulina. Una scatola striscette costa in media 40 euro e contiene sempre in media 50 pezzi. Il diabetico di tipo 1 (insulino dipendente) effettua 6-8 controlli al giorno. Il diabetico tipo 2 (soprattutto per cattivi stili di vita) invece controlla la glicemia 1-2 volte al giorno. Con la distribuzione nelle farmacie c’è un risparmio di tempo, denaro e miglior di qualità della vita per il paziente, grazie al controllo sulle prescrizioni e un sistema di consegna del materiale più semplice. Il paziente non deve più recarsi nelle Asl in orari prestabiliti (quasi sempre la mattina) per ritirare i presìdi. Con l’accordo sottoscritto sei mesi fa da Caprino e dall’allora commissario governativo su deficitElio Guzzanti, gran parte della gestione burocratica del paziente diabetico è passato alle farmacie private anche attraverso un portale internet di monitoraggio sia nella fase di prescrizione che in quella di erogazione del materiale.

"Senza dubbio è meglio la farmacia perché è sempre aperta e ha sempre tutto il necessario- commentaMaria Rita Luzzitelli, vice presidente dell’Adig Lazio, associazione diabete infantile e giovanile -.I servizi farmaceutici delle Asl spesso non hanno il materiale o ne viene consegnato solo una parte. In questi casi, prima della distribuzione diretta, bisognava tornare dal medico curante, farsi fare la ricetta, andare alla Asl per l’autorizzazione e rivolgersi a una farmacia privata. Questa attuale è una grande semplificazione".

La nuova procedura di controllo della spesa messa a disposizione delle farmacie del Lazio ha consentito di certificare esattamente i diabetici che hanno diritto alle striscette."Il sistema di monitoraggio, a costo zero per la Regione Lazio, non solo controlla la spesa già sostenuta ma permette di valutare in modo corretto e attendibile anche quella futura, con l’inserimento dei piani prescrittivi di cura- aggiunge Caprino -.Non solo, la responsabilità del farmacista nel gestire i piani terapeutici e i controlli hanno permesso di verificare che i pazienti diabetici sono sensibilmente ridotti. Con questo non vogliamo dire che c’erano imbroglioni che sono miracolosamente guariti ma che i controlli hanno permesso di evitare gli sprechi".

Sul fronte della spesa sanitaria, il dato di Federfarma è confortante."I risparmi sulla spesa a fine anno potrebbero superare i 50 milioni di euro dal momento che nei primi sei mesi siamo arrivati a 24 milioni- aggiunge Caprino -.Ora è lecito chiedersi: se prima venivano effettuati i controlli e in che modo questi venivano compiuti? I dati confermerebbero che la distribuzione diretta da parte di alcune Asl non garantiva monitoraggi, né appropriatezza prescrittiva ed era, secondo noi, completamente fuori controllo".

Fonte: Il Messaggero.it, 15 maggio 2010

Stampa:

Condividi:
Discussione aperta

Commenta la notizia:

Seguici su...
Anche le formiche si incazzano
Sponsor
Scrivi al MSFI
Primo Piano
Ultimi Commenti

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Archivio articoli
Tutti gli articoli

Lavori in corso!

Saremo presto anche qui!

×

Iscriviti alla newsletter

Inserisci l'indirizzo email


×

Scrivi al movimento


×

Grazie

×

Informativa sui dati personali

×

Benvenuto, :

Gestisci il tuo utente




×

Login

Inserisci le credenziali di accesso


×

Registrazione

Benvenuto, da ora è un utente registrato al sito M.S.F.I. quindi può leggere molti più contenuti e può partecipare ad alcune discussioni. Ma prima si ricordi di visionare la sua mail per convalidare la registrazione.

×

Newsletter

×

Login

×