Lettera all'Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte

| Autore: | Commenti: 0

Siamo lieti di pubblicare una lettera che il Dott. Mario Lupo, Medico Anestesista, ha spontaneamente scritto e inviato all'Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte a proposito del nostro "Progetto nadololo", ora ufficialmente evolutosi nel "Progetto farmaci orfani":

Gent.mo Assessore mi rivolgo a lei quale padre di una bambina di 3 anni, affetta da tachicardia atriale (sindrome da rientro) di recente insorgenza, seguita presso il Reparto Cardiologico dell'Ospedale Regina Margherita. Dopo il pronto ed efficace trattamento praticato pochi giorni fa presso quella struttura, al cui personale medico e infermieristico sono grato per la competenza professionale e le qualità umane dimostrate, a mia figlia è stata prescritta una terapia continuativa. Tale terapia prevede l'utilizzo, quale prima scelta, di un farmaco beta-bloccante attualmente non più in produzione in Italia. Questo farmaco, il NADOLOLO (nome commerciale CORGARD, prodotto dalla BRISTOL), fa parte di quella categoria di farmaci cosiddetti "orfani", fuori commercio perchè non più remunerativi per le ditte produttrici. Esiste peraltro una associazione di Farmacie (MOVIMENTO SPONTANEO FARMACISTI ITALIANI per la difesa e la tutela della salute) che con encomiabile spirito di servizio e interpretando nel modo migliore il ruolo professionale del Farmacista, provvede a procurarsi il principio attivo e si è attrezzata per produrre il farmaco in modo galenico, garantendo un'ottima qualità del prodotto ad un prezzo assolutamente accessibile .Purtroppo questa opportunità è, a quanto ho potuto verificare, poco conosciuta anche dagli stessi medici cardiologi. Personalmente l'informazione mi è stata fornita da un cardiologo del Regina Margherita, e credo di essere stato facilitato nel reperimento del farmaco, che ho trovato presso la Farmacia "San Giuseppe" di Settimo Torinese ( tel: 011-8005856 e-Mail: farmaciasangiuseppe@alice.it), anche dal fatto di essere medico io stesso. Pertanto, quale padre e medico, mi rivolgo a Lei affinchè l'Assessorato alla Sanità dia supporto e pubblicizzi questa iniziativa, che si traduce in un grande vantaggio per chi soffre di patologie che possono trarre beneficio da questo come da altri farmaci. A Sua disposizione per ogni eventuale chiarimento e collaborazione porgo distinti saluti.

Mario Lupo

Ringraziando il Dott. Lupo per il Suo interessamento, riconfermiamo il nostro impegno nell'ambito dei farmaci orfani e delle malattie rare affinchè la Salute rimanga un diritto di tutti e non solo della maggior parte.

Stampa:

Condividi:
Discussione aperta

Commenta la notizia:

Seguici su...
Anche le formiche si incazzano
Sponsor
Scrivi al MSFI
Primo Piano
Ultimi Commenti

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Archivio articoli
Tutti gli articoli

Lavori in corso!

Saremo presto anche qui!

×

Iscriviti alla newsletter

Inserisci l'indirizzo email


×

Scrivi al movimento


×

Grazie

×

Informativa sui dati personali

×

Benvenuto, :

Gestisci il tuo utente




×

Login

Inserisci le credenziali di accesso


×

Registrazione

Benvenuto, da ora è un utente registrato al sito M.S.F.I. quindi può leggere molti più contenuti e può partecipare ad alcune discussioni. Ma prima si ricordi di visionare la sua mail per convalidare la registrazione.

×

Newsletter

×

Login

×