Promozione Attiva nelle farmacie al corretto utilizzo dell'acido folico

| Autore: | Commenti: 0

Come riportato pochissimi giorni fa, il progetto pilota"Promozione Attiva nelle farmacie al corretto utilizzo dell'acido folico"è ormai una realtà nella Regione Veneto. Pubblichiamo qui con piacere - e anche con un po' di orgoglio - il testo integrale della presentazione del progetto:

Il 7 febbraio 2010 inizierà in Veneto il progetto pilota"Promozione Attiva nelle farmacie al corretto utilizzo dell’acido folico!. Si tratta di uno studio osservazionale finalizzato a valutare l’efficacia dell’intervento dei farmacisti nella promozione attiva della corretta prassi di supplementazione con acido folico per la prevenzione primaria di gravi malformazioni congenite. Si tratta di un’esperienza pilota ideata dalMovimento Spontaneo Farmacisti Italiani(Dott. Massimo Farinon), promossa e finanziata da Federfarma Veneto, Fedefarma Treviso e Federfarma Vicenza e supportata per la parte tecnico-scientifica dal Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) (Dott.ssa Domenica Taruscio, Dott. Pietro Carbone) e dal Dipartimento di Medicina e Sanità Pubblica dell’Università di Verona (Dott.ssa Anita Conforti e Dott.ssa Paola D’Incau).

Esperti sulla comunicazione dell’Istituto Superiore di Sanità cureranno la formazione dei farmacisti sugli aspetti comunicativo-relazionali utili alla promozione attiva dell’acido folico (Dott.ssa Barbara De Mei del Centro Nazionale di Epidemiologia, Dott.ssa Anna Luzi del Telefono Verde AIDS, Dott.ssa Domenica Iacono del CNMR, Dott.ssa Antonella Sanseverino del CNMR).

Il progetto è stato presentato dal Dott. Farinon all’ultima edizione del Convegno Annuale del Network Italiano Promozione Acido Folico (9 Ottobre 2009 - Istituto Superiore di Sanità - Roma). Nell’ambito del suo intervento oltre a presentare le evidenze scientifiche sull’efficacia di questa vitamina (in grado di ridurre fino al 70% il rischio dei avere un figlio con spina bifida o altro difetti del tubo neurale), ha evidenziato come in Italia meno del 10% delle donne in età fertile assume correttamente l'acido folico (EUROCAT, 2006) contro una programmazione delle gravidanze pari al 66% (ISTAT, 2006). L’intervento di promozione dell’acido folico da parte del medico di base o del ginecologo arriva spesso dopo il concepimento, mentre l’effetto protettivo si ha quando l’acido folico viene assunto"almeno un mese prima del concepimento e fino al terzo mese di gravidanza".

L’idea originale del progetto nasce della considerazione che le farmacie, data la loro distribuzione sul territorio, gli orari di apertura estesi e il loro facile accesso (sono ambienti più informali di uno studio medico), potrebbero contribuire efficacemente ad una capillare informazione e promozione dell’acido folico su un numero molto elevato di donne. Nelle circa 17.000 farmacie distribuite sul territorio nazionale entrano infatti mediamente ogni giorno 3.000.000 persone di cui più del 50% sono donne. Si è pertanto ritenuto di grande interesse valutare l’efficacia di una campagna di promozione attiva attraverso le farmacie finalizzata ad incrementare la percentuale di compliance all'integrazione di acido folico nelle donne prima e durante la gravidanza.

Il progetto si svolgerà attraverso un percorso di formazione sul campo rivolta ai farmacisti finalizzata a migliorare le conoscenze sui benefici dell’assunzione dell’acido folico e le capacita comunicativo-relazionali del farmacista nel ruolo di divulgatore di comportamenti per la prevenzione. I risultati finali di questa attività potranno permettere di comprendere il potenziale delle farmacie territoriali per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie.

La realizzazione di questo progetto è stata possibile anche grazie all’intervento del Dott. Benedetto Patuzzi che, mediante la sua azione di promozione e supporto, è riuscito a coinvolgere le Federfarma delle provincie del Veneto.

Un encomio particolare spetta a tutti i colleghi farmacisti che si adopereranno per la riuscita del progetto e un ringraziamento finale spetta anche agli Ordini dei Farmacisti di Vicenza e Treviso per il loro patrocinio.

Stampa:

Condividi:
Discussione aperta

Commenta la notizia:

Seguici su...
Anche le formiche si incazzano
Sponsor
Scrivi al MSFI
Primo Piano
Ultimi Commenti

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Pietro ha scritto su
Sicuri in Farmacia

Archivio articoli
Tutti gli articoli

Lavori in corso!

Saremo presto anche qui!

×

Iscriviti alla newsletter

Inserisci l'indirizzo email


×

Scrivi al movimento


×

Grazie

×

Informativa sui dati personali

×

Benvenuto, :

Gestisci il tuo utente




×

Login

Inserisci le credenziali di accesso


×

Registrazione

Benvenuto, da ora è un utente registrato al sito M.S.F.I. quindi può leggere molti più contenuti e può partecipare ad alcune discussioni. Ma prima si ricordi di visionare la sua mail per convalidare la registrazione.

×

Newsletter

×

Login

×